Libri, scrittrici, scrittori2021-09-08T11:25:35+02:00

Libri, scrittrici, scrittori, eventi, corsi e tanto altro

La forza della donna nel Ghana pre-coloniale. Due romanzi di Ayesha Harruna

Ayesha Harruna Attah è nata ad Accra, Ghana, nel 1983, sotto il regime militare, in una una famiglia di intellettuali, molto aperta, la madre giornalista e il padre designer, in cui “le storie erano il pane quotidiano” e che molto ha influenzato le sue scelte narrative future. Ha studiato alla Columbia University e alla New York University, rimanendo affascinata dai romanzi di Toni Morrison, la scrittrice afroamericana premio Pulitzer nel [...]

19 Settembre 2021|

Libro di p. A. Mandonico su Charles De Foucauld premiato in Vaticano

                                    P. Andrea Mandonico Il libro Mio Dio, come sei buono. La vita e il messaggio di Charles de Foucauld del nostro confratello p. Andrea Mandonico, ha vinto la seconda edizione del Premio letterario degli Ambasciatori presso la Santa Sede 2021. Il libro è pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana. La breve biografia del Beato Charles De Foucauld redatta da p. Mandonico mette in risalto i punti salienti della [...]

15 Settembre 2021|

Le tradizioni difficili da lasciar cadere, centro dei racconti di Ayòbàmi Adébáyò

Ayòbàmi Adébáyò è nata nel 1988 a Lagos, Nigeria. I suoi racconti sono apparsi in numerose riviste e antologie. Lei stessa lavora come editor per il Sarab Magazine, per il quale recensisce spesso molti nuovi talenti. “In Nigeria – racconta in una intervista al Festival letterario di Soweto – ma un po’ in tutto il continente africano, questi anni sono anni di scrittori estremamente talentuosi. La letteratura si sta avvicinando [...]

12 Settembre 2021|

Igiaba Scego tra Somalia e Italia: “La Storia ha mille sfumature”

Igiaba Scego (Roma, 1974), scrittrice italiana di origine somala è – tra le molte cose –  autrice di La mia casa è dove sono (Loescher, 2010), da cui è stato tratto lo spettacolo omonimo della Compagnia del Suq. Uno spettacolo davvero intenso, alla fine del quale viene chiesto, a noi spettatori, dove sia la nostra casa. Ricordo che d’impulso la mia risposta era stata: “Mi sento a casa ogni volte [...]

5 Settembre 2021|tag = |

Chimamanda Adichie: “Fratelli Tutti, un bel regalo di cui non sapevo di avere bisogno”

In un articolo pubblicato dall’Osservatore Romano, quotidiano del Vaticano, Chimamanda Ngozi Adichie, affermata scrittrice nigeriana, residente negli Stati Uniti, parte dall’enciclica di papa Francesco Fratelli Tutti per fare alcune riflessioni sulla Chiesa nigeriana, sulla fede, sull’amore cristiano Una lettura molto personale dell’enciclica Fratelli Tutti sulle pagine dell’Osservatore Romano: è l’ultima sorpresa che ci riserva la scrittrice nigeriana Chimamanda Ngozi Adichie. L’enciclica di papa Francesco sulla fraternità umana è, infatti, l’occasione [...]

27 Agosto 2021|tag = |

Libri per l’estate dall’Editrice Missionaria Italiana, EMI

Fanatismo, quando la religione è senza Dio di Adrien Candiard, pagine 80, prezzo 9,50 €. «Integralisti», «fondamentalisti», «fanatici»… Tutti termini che associamo a coloro che, in nome di un islam violento, seminano morte in Europa e nel mondo. Ma questi vocaboli sono sinonimi? E, soprattutto, cosa si nasconde dietro il fanatismo? Adrien Candiard, che della religione è un profondo conoscitore, e l’islam lo studia al Cairo, ne è convinto: «Il [...]

11 Agosto 2021|

La Fuga – un racconto di Sindiwe Magona

“Le grida Khawulele! Weenk’umntu! scossero la calma del villaggio, accucciato come una piccola coppa nella vallata circondata da colline verdi e montagne puntellate di boscaglia. L’eco saltò dalle cime delle colline, risuonò a mezza’aria, rimbalzò e si trasformò in un miscuglio di rumori che rimbombano, invadendoci le orecchie e lasciando fuori tutti gli altri suoni. Weh weh weh khauu khauu khauu Leh leh leh leh tuu tuu tuu! Come una [...]

11 Luglio 2021|tag = |

Il passato schiavista della Georgetown University dei gesuiti americani

I gesuiti della Georgetown University riconoscono la loro responsabilità nell’aver promosso lo schiavismo, e costituiscono un fondo che risarcirà i discendenti degli schiavi da loro impiegati e trafficati Un’inchiesta della giornalista Rachel L. Swarns, pubblicata il 17 aprile 2016 sul prestigioso New York Times, fece saltare il coperchio di una questione che ribolliva da anni, e imbarazzava i gesuiti di Washington e degli Stati Uniti: la loro più prestigiosa università, [...]

6 Luglio 2021|tag = , |

“Mia sorella è una serial killer”: un’Africa tinta di giallo

Oyinkan Braithwaite Oyinkan Braithwaite  è nata a Lagos, in Nigeria, nel 1988 e ha passato parte della sua infanzia e adolescenza in Nigeria. Quando i suoi genitori si sono trasferiti in Inghilterra, a nord di Londra, Oyinkan ha completato la sua istruzione in due università inglesi, nel Surrey e a Londra, a Kingston, studiando scittura creativa. Nel 2012 è ritornata a Lagos e qui ha lavorato come assistente [...]

4 Luglio 2021|

Lo scrittore Ondjaki e l’Angola raccontata dalla voce della gente

Fin dall’uscita del suo primo romanzo, Bom dias Camaradas! (Buon giorno compagni, Iacobelli edizioni, 2011), Ndalu de Almeida, meglio conosciuto con lo pseudonimo di Ondjaki ("Guerriero" in lingua umbundu) , si è presentato come una voce originale del continente africano. Tradotto in molte lingue, ha vinto riconoscimenti importanti, tra i quali il José Saramago Prize come miglior autore in lingua portoghese. Nato a Luanda, Angola, nel 1977, ha studiato sociologia [...]

28 Giugno 2021|tag = |

Jamaica Kincaid e la questione della lingua, doppia, imposta, non scelta

Jamaica Kincaid, pseudonimo di Elaine Cynthia Potter Richardson, è nata nel 1949 ad Antigua nei Caraibi, nella cosiddetta “periferia dell'impero ”. Antigua è stata infatti una colonia britannica fino al 1967 e qui Elaine ha completato la sua formazione scolastica secondo il sistema educativo inglese, vivendo però a contatto con francesi e creoli. Divenuta cittadina statunitense, vive oggi nel Vermont, nei mesi estivi, mentre durante l'anno accademico insegna studi afro-americani [...]

20 Giugno 2021|tag = |

Teju Cole, il ritorno impossibile

Teju Cole, è nato nel 1975 a Kalamazoo, in Michigan, da padre nigeriano e madre europea e fino all'età di diciassette anni è cresciuto in Nigeria, a Lagos. Poi ha scelto di vivere negli Stati Uniti, con base a Brooklyn. Scrittore e fotografo, ha studiato a Londra Arte africana, e attualmente insegna Scrittura creativa all'Università di Harvard negli Stati Uniti. Con il suo romanzo Open city (Città aperta, Einaudi, 2012) [...]

13 Giugno 2021|tag = |

La prosa lenta e armoniosa di Camara Laye

Camara Laye nasce nel 1928 a Koroussa, in Guinea, dove il padre, appartenente al lignaggio malinke, lavora come fabbro. In molte culture dell’Africa occidentale, quello dei fabbri costituisce un gruppo definito su base lignatica, incluso nella classe degli specialisti professionali che ha l’appannaggio della produzione della cultura materiale e della preservazione della memoria orale. Grazie alla loro abilità di manipolare il fuoco, attività che implica l’acquisizione di poteri mistici potenzialmente [...]

6 Giugno 2021|tag = |

La scrittura onirica e polifonica di Sony Labou Tansi

Sony Labou Tansi, pseudonimo di Marcel Ntsoni (Kinshasa 1947- Foufoudou 1995) è stato  un importante scrittore, drammaturgo e poeta della Repubblica Democratica del Congo. Morto a soli 48 anni, rimane uno dagli scrittori più incisivi dell’Africa sub sahariana. Scrittore fortemente anti-coloniale, in tutte le sue opere denuncia la corruzione della classe dirigente e delle forze dell’ordine congolesi (subentrate di fatto ai Belgi nell’esercizio/abuso del potere). Le trame dei suoi romanzi, [...]

30 Maggio 2021|

I libri di Kourouma, ritratto satirico dell’Africa Occidentale contemporanea

Nato in Costa d’Avorio, ma cresciuto in Mali, per le sue prese di posizione politiche soffre il carcere e l’esilio. I suoi romanzi sono una denuncia, fatta con ironia, delle derive dei regimi politici africani contemporanei Ahmadou Kourouma (Boundiali, 24 novembre 1927- Lione, 11 dicembre 2003), figlio maggiore di una famiglia di etnia Malinké, nasce in Costa d’Avorio nel 1927 e viene cresciuto da uno zio. Incomincia i suoi studi [...]

23 Maggio 2021|

Marie NDiaye: la forza del coraggio femminile

Nata nel 1967 a Pithiviers, in Francia, da madre francese e padre senegalese, Marie NDiaye è una scrittrice molto nota all’estero e vincitrice di numerosi riconoscimenti internazionali. La sua carriera di scrittrice inizia nel 1985, a soli 17 anni, con la pubblicazione di Quant au riche avenir.  Il suo primo premio importante l’ha vinto, invece, con il romanzo Rosie Carpe, pubblicato in Italia nel 2005 dalla casa editrice Morellini e [...]

16 Maggio 2021|

Margaret Atieno Ogola: un Kenya che cambia

Margaret Atieno Ogola nasce nel 1959 in Kenya, in un periodo politico particolarmente turbolento, che porterà presto alla fine del regime coloniale britannico. Risente delle tensioni sociali interne tra i gruppi Kikuyu, Maasai e Meru e delle lotte politico-religiose del movimento nazionalista dei mau-mau. Termina i suoi studi e si laurea in medicina, diventando pediatra al Kenyatta National Institute di Nairobi; contemporaneamente collabora con il Cottolengo Centre di Karen, un [...]

9 Maggio 2021|

Lewis Nkosi: il ritratto di un Sudafrica scricchiolante

Di etnia Zulu, nato nel 1936 a Durban, Lewis Nkosi ha passato buona parte della sua vita in esilio. Nel 1961, grazie ad una borsa di studio per Harvard, lascia il Sud Africa. Gesto che gli costa il ritiro del passaporto e un esilio forzato terminato soltanto nel 1994, con la fine del regime segregazionista dell'apartheid. Ha vissuto negli Stati Uniti, in Europa (Inghilterra, Polonia, Svizzera) e in altri paesi [...]

25 Aprile 2021|tag = |

I romanzi di Chris Abani, storie della nostra comune umanità

Chris Abani, nato nel 1966 ad Afikpo, nello stato nigeriano di Ebonyl, da padre di etnia Igbo e madre inglese, ha pubblicato a soli sedici anni il suo primo romanzo, Master of the board. A causa dei temi politici trattati (sebbene non ci fosse adesione con la realtà nigeriana) fu perseguitato politicamente e incarcerato. Oltre che di Abigail, una storia vera è  autore del romanzo GraceLand, tradotto in italiano da [...]

18 Aprile 2021|

Amadou Hampâté Bâ e il profondo valore spirituale della cultura africana

Amadou Hampâté Bâ, nato verso il 1900 a Bandiagara, nel Mali, è morto ad Abidjan il 15 maggio del 1991. E’ stato scrittore, etnologo, storico e poeta. Appartenente ad una grande famiglia di nobili fulbe, Hampâté Bâ viene iniziato alla cultura del suo popolo e alla religione islamica. Entrato nell’amministrazione coloniale francese, se ne allontana dopo alcuni anni e molti contrasti, diventando collaboratore di istituzioni culturali e fondazioni internazionali. Segue [...]

11 Aprile 2021|

Assia Djebar e la complessità della condizione femminile nel mondo islamico

Assia Djebar, pseudonimo di Fatima-Zohra Imalayène (Cherchell,30 giugno 1936–Parigi 6 febbraio 2015), è stata una scrittrice, poetessa, saggista, regista e sceneggiatrice algerina. Nata in una benestante famiglia berbera, è stata esponente del pensiero femminista. Il tema principale delle sue opere è la condizione della donna in Algeria. Considerata una delle più influenti scrittrici maghrebine, è stata la prima autrice del Maghreb a essere ammessa all'Académie française. Durante la sua giovinezza [...]

5 Aprile 2021|

L’ambigua e sospesa condizione degli scrittori asiatici in Africa orientale

Lo scrittore Moyez Gulamhussein Vassanji, nato nel 1950 in Kenya e cresciuto in Tanzania da una famiglia proveniente dal Punjab, commentando il suo romanzo Il mondo sospeso di Vikram Lall (Frassinelli, 2005), ha detto: “avevo tre anni a Desai Road, a Nairobi, quando iniziò in Kenya l’emergenza Mau-Mau. Ho sempre saputo che ne avrei scritto dal punto di vista della mia comunità. I libri raramente parlano della presenza degli indiani [...]

15 Marzo 2021|

Lo scrittore nigeriano Chinua Achebe, capostipite dei romanzieri africani

Chinua Achebe è nato ad Ogidi nel 1930. Nigeriano di etnia Ibo, ha studiato all'Università di Ibadan e di Londra, come molti altri intellettuali divenuti poi grandi nomi della letteratura africana, Wole Soyinka (Nobel per la letteratura nel 1989), Elechi Amadi, Flora Nwapa e Cyprian Ekwesi. Nel 1958 pubblica Things fall apart (Il crollo, Edizioni e/o). Da allora è stato tradotto in più di cinquanta lingue ed è considerato il [...]

7 Marzo 2021|

Emmanuel Dongala: la condizione insensata dei bambini-soldato del Congo

Nato nel 1941 nella Repubblica Popolare del Congo, Emmanuel Dongala ha studiato prima nel proprio paese, poi negli Stati Uniti e in Francia. Nel 1979 torna in Congo ma nel 1997 è costretto a lasciare il paese a causa della guerra civile. Tornato in America trova il sostegno dello scrittore Philip Roth. Ha insegnato per molti anni letteratura africana francofona preso l’Università di Boston. È autore di alcuni lavori teatrali [...]

1 Marzo 2021|tag = |

I romanzi di Ben Okri: il mondo magico e fantastico degli yoruba della Nigeria

Ben Okri (Minna, 1959) è uno scrittore nigeriano che ha scelto di vivere a Londra. Con “La via della fame. Vita, imprese e avventure di un bambino magico” (Bompiani, 1998), ha avuto un grandissimo successo, vincitore del Booker Prize per la narrativa fantastica. La sua scrittura e il suo stile si inseriscono nel mondo letterario yoruba, lo stesso di Daniel Fagunwa di Amos Tutuola e poi di Wole Soyinka, un [...]

21 Febbraio 2021|tag = |

Zakes Mda: immersi nel ribollente pentolone del Sudafrica del post-apartheid

Zakes Mda è nato nel 1948 a Herschel in Sudafrica, ed è oggi considerato uno degli esponenti più vivaci e noti della cultura sudafricana. Autore di romanzi e opere teatrali, poeta, giornalista, artista, e professore universitario, Zakes Mda vive tra gli Stati Uniti (dove insegna Creative Writing e Literary Theory alla Ohio University) e il  Sudafrica, dove è coinvolto in vari progetti sociali e in workshops di teatro. Mda è [...]

14 Febbraio 2021|tag = |

Ama Ata Aidoo: “La dolcezza nelle cose e nelle persone, e il sale delle lacrime”

Ama Ata Aidoo è nata nel Ghana Centrale nel 1942, ad Abeadzi Kyakor, quando il Ghana era una colonia britannica. Scrittrice e poetessa di grande e autentico talento, è cresciuta in una famiglia fortemente tradizionalista e appartenente al gruppo etnico dei Fante (con gli Akan e i Brong gruppo di idioma akan). Negli anni ’60 – termine del periodo coloniale e inizio di un forte nazionalismo – viene inviata dal [...]

8 Febbraio 2021|tag = |

Un racconto di Bessie Head: “la solidarietà umana è naturale, sensata, normale”

Nata nel 1937 a Pietermaritzburg (Kwazulu-Natal, Sudafrica), figlia illegittima di una bianca benestante e di un nero, viene affidata a un orfanatrofio e in seguito a una famiglia adottiva di meticci. Dopo aver conseguito un diploma di insegnante, lavora nella scuola e scrive diversi racconti per la rivista letteraria sudafricana Drum. In seguito al massacro di Shaperville del 1960 e alla repressione razzista sempre più soffocante, decide di lasciare il [...]

3 Febbraio 2021|tag = |

Peter Abrahams, dal Sudafrica alla Jamaica: scrivere per la dignità e per “dire libertà”

Con i suoi romanzi, spesso autobiografici, Peter Abrahams ha contribuito all’affermazione dei più naturali dei diritti umani. Un impegno costante nel raccontare la crudeltà e la totale ottusità del regime razzista dell’apartheid. Nato nel 1919 a Vrededorp, ghetto di Johannesburg, Abrahams, figlio di padre etiope e di madre meticcia, durante la sua infanzia ed adolescenza avverte costantemente l’umiliazione della segregazione razziale. Fattore poi determinante nella sua decisione di lasciare il [...]

24 Gennaio 2021|tag = |

Chimamanda Ngozi Adichie: il pericolo di una storia incompleta

Chimamanda Ngozi Adichie, la pluripremiata scrittrice nigeriana, durante una lettura pubblica, successivamente edita e diventata un grande successo (in italiano, Il pericolo di un'unica storia, Einaudi, 2020), ha parlato del pericolo di raccontare o leggere una storia incompleta. Di conoscere un solo punto di vista. I ragazzi, ha aggiunto, sono facilmente influenzabili e la loro formazione deve basarsi su una conoscenza completa dei fatti. Chimamanda Ngozi Adichie ha raccontato di [...]

18 Gennaio 2021|tag = |

Paulina Chiziane: dal Mozambico storie di donne, di libertà, di dolore

Paulina Chiziane, nata nel 1955 a Manjacaze, nella provincia di Gaza, è una scrittrice mozambicana. Cresciuta nella periferia di Maputo, ha poi studiato all'Università Eduardo Mondlane. Ha iniziato la sua attività letteraria nel 1984, pubblicando racconti in lingua portoghese sulla stampa mozambicana. Nel 1990 ha pubblicato Balada de amor ao vento, un racconto sulla poligamia nel sud del Mozambico durante il periodo coloniale, diventando la prima scrittrice mozambicana a pubblicare [...]

10 Gennaio 2021|tag = |

La scrittrice Yvonne Vera: il linguaggio “come una piuma per accarezzare”

Yvonne Vera è nata a Bulawayo, nell’attuale Zimbabwe (ex Rodhesia del Sud) nel 1964. Dopo aver completato gli studi superiori nel suo paese, si trasferisce con la sua famiglia in Canada. Qui, alla York University di Toronto, consegue un dottorato in letteratura europea, specializzandosi nei formalsti russi. La sua biografia testimonia la sua attenzione non solo per la letteratura, ma anche per le forme artistiche contemporanee, un’attenzione che – come [...]

3 Gennaio 2021|tag = |

La scrittrice Werewere Liking: l’arte, uno strumento di liberazione e di creazione

Werewere Liking, eclettica scrittrice, drammaturga, pittrice e musicista, è nata a Bondè, in Camerun, nel 1959. La sua scrittura riflette le tensioni culturali fra l’Africa e l’Occidente, fra la filosofia, i saperi tradizionali africani e l’irruzione della modernità occidentale. Laureatasi ad Abidjan, si è trasferita poi definitivamente in Costa d'Avorio dove ha creato il villaggio “ki-yi”, in lingua baassa “sapere ultimo”, un foyer di artisti di diverse nazionalità africane. Di [...]

27 Dicembre 2020|tag = |

Buchi Emecheta: con caparbietà contro i pregiudizi maschilisti e razziali

Buchi Emecheta, scrittrice nigeriana di cultura Ibo, ha tracciato con i suoi romanzi e la sua vita, un solco profondo. Non è un caso che Chimamanda Ngozi Adichie, la più letta e famosa tra le giovani scrittrici africane contemporanee, anche lei Nigeriana e Ibo, la consideri un modello e una pioniera. La prima donna scrittrice a rendersi indipendente, ad affermarsi e a vivere del suo lavoro. Nata a Lagos nel [...]

21 Dicembre 2020|tag = |

I romanzi di Véronique Tadjo: l’armonia perduta e poi ritrovata

Più di altri voce migrante, la scrittrice ivoriana Véronique Tadjo nasce a Parigi nel 1955 da madre francese e padre ivoriano. Cresce ad Abidjan, in Costa d’Avorio, studia letteratura alla Sorbona, torna a vivere in Africa, in Kenya e, dopo anni negli Sati Uniti, Sud America e Londra, oggi vive e risiede in Sud Africa, dove insegna Letteratura francese all’ Università di Witwatersrand. La sua scrittura si pone al confine [...]

13 Dicembre 2020|tag = |

Le contraddzioni dello Zimbabwe nei romanzi di Tsitsi Dangarembga

Recentemente la scrittrice Tsitsi Dangarembga ha fatto parlare di sé. Con altri attivisti è stata infatti imprigionata nelle carceri di Harare, capitale dello Zimbabwe, per la sua opposizione al regime. Da sempre è molto forte il suo attivismo politico per la difesa dei diritti umani. Nata nel 1956 a Mutoko, nel Mashonaland, provincia orientale dello Zimbabwe, dopo aver passato parte della sua infanzia in Gran Bretagna, torna nel suo Paese di origine, [...]

28 Novembre 2020|

Dal Senegal della decolonizzazione, Mariama Bâ: la “missione sacra” di una scrittrice

Spesso in spiaggia, o all'uscita di qualche libreria, ci viene proposto l'acquisto di libri da parte di giovani senegalesi. Tra i molti titoli non esattamente di pregio, ho trovato invece due traduzioni di una grandissima scrittrice senegalese. Importante per molti aspetti. Vediamo quali. Mariama Bâ, nasce nel 1929 a Dakar e frequenta l' Ecole Normale a Rufisque. Cresce con i nonni materni in un ambiente musulmano tradizionale e si avvicina [...]

21 Novembre 2020|

Perché le risorse naturali dell’Africa portano solo povertà? La risposta in libro

L’Africa possiede il 30% delle risorse naturali mondiali, il 14% della popolazione globale, ma il 43% dei poveri del pianeta. Ieri saccheggiata dalle potenze coloniali, oggi spogliata da grandi aziende occidentali con un fatturato superiore al Pil di una nazione europea, dai nuovi entrati cinesi e dai fondi sovrani arabi. Una rapina quotidiana resa possibile dalla complicità in loco di magnati, trafficanti, signori della guerra, élite cleptocratiche e corrotte allevate [...]

17 Novembre 2020|

Aminata Sow Fall: denuncia della piccola borghesia urbana del Senegal

Scrittrice senegalese di Saint Lous, Aminata Sow Fall si laurea in letteratura francese alla Sorbona di Parigi e nel 1963 ritorna in Senegal dove si dedica all’insegnamento. Inizia a scrivere per l’editrice di Dakar Nouvelles Editions Africaines e nel 1985 diventa Presidente dell’Associazione degli scrittori senegalesi, prima donna a coprire questo inacarico. Vive a Dakar e dirige le edizioni Khoundia. Da Lo sciopero dei mendicanti (Ed. Argo, 2000) è stato [...]

12 Novembre 2020|

Negretta, un romanzo di M. Umuhoza per resistere e per non sparire nell’indifferenza

Un libro che racconta, con ironia e ritmo, la costruzione della propria identità italo-rwandese in una Bergamo profondamente razzista, ferma e arroccata nei pregiudizi. Nanirazzismi, come li definirebbe l'intellettuale camerunense Achille Mbembe. Piccoli razzismi quotidiani, a partire dal titolo, Negretta. Quasi un diminutivo che tuttavia indica distanza, discriminazione, superiorità. Il linguaggio che usiamo non è mai innocente, definisce e ci definisce. Marilena, madre Rwandese e padre italiano, ha alle spalle [...]

7 Novembre 2020|

Il Burundi e il Ruanda degli anni dei massacri etnici in un romanzo imperdibile

1992. Gabriel vive a Bujumbura, in Burundi, in un quartiere di espatriati. Suo padre è francese, sua madre del Ruanda. Ha una sorella più piccola, Ana, e una banda di amici inseparabili - Gino, Armand, i gemelli - cresciuti insieme a lui nel vicolo: le loro giornate cominciano quando finisce la scuola e viene il momento delle case sugli alberi, dei furti di manghi nei giardini degli altri, delle avventure [...]

1 Novembre 2020|tag = |

La biblioteca africana SMA: leggi i tuoi libri preferiti anche da casa tua

In questo momento, a causa della pandemia, molte attività chiudono di nuovo o sono limitate nei loro abituali servizi. La Biblioteca africana Borghero ha deciso di continuare ad acquistare i libri , ne sono arrivati di bellissimi e li stiamo catalogando. Continua il servizio di prestito, non soltanto interbibliotecario, ma anche individuale. Senza che l’utente debba entrare in biblioteca, consultando il catalogo on-line, puo’ individuare il libro che interessa e, [...]

23 Ottobre 2020|

In Africa i libri si comprano sempre più su Internet

Si stanno sempre più diffondendo i bookstore online africani. Numeri che, pur non essendo paragonabili alle grandi aziende europee o statunitensi, danno la misura di un mercato in buona crescita. Un’opportunità per gli stessi scrittori africani di farsi conoscere nel proprio paese.     Non solo Amazon. Nel continente africano già da un po’ le librerie online fanno a gara per farsi notare. Due i principali scopi dichiarati da quelle [...]

21 Agosto 2020|

Come finì il colonialismo italiano?

Ne tratta un libro recentemente acquisito dalla nostra Biblioteca Africana Borghero. L’avventura coloniale italiana, iniziata nel 1885 con l’occupazione dei porti di Massaua e Assab, sulle coste dell’attuale Eritrea, si sa, si concluse miseramente con la sconfitta nella seconda guerra mondiale, e la cessione delle colonie di Libia, Eritrea e Somalia. Ma la raccolta di saggi curata da Antonio Morone propone una nuova interpretazione del periodo in cui gli italiani [...]

30 Luglio 2020|tag = |

I poggiatesta dell’Africa: da utensile a opera d’arte

Un’acquisizione di qualità per la nostra Biblioteca Africana: un libro di arte, riccamente illustrato su un aspetto non sempre debitamente valorizzato della raffigurazione africana, i poggiatesta, così come sono scolpiti e usati nelle varie etnie. Ma cosa è un poggiatesta? Ecco qualche indicazione dell’Enciclopedia Treccani: “Utensile molto diffuso tra i primitivi i pastori nomadi delle savane africane. Consta generalmente di tre parti: una base, un sostegno, una piattaforma di appoggio [...]

1 Luglio 2020|tag = |

Ricordiamo Raffaele Masto attraverso, e non solo, i suoi libri

Chi si occupa di Africa, o ama questo variegato continente, conosce di certo il nome di Raffaele Masto. In questi anni, i suoi numerosi articoli ci hanno raccontato i drammi, le ingiustizie, le guerre, le rivoluzioni, ma anche le speranze e gli slanci innovativi di tanti popoli appartenenti alla Madre Africa. Giornalista specializzato in reportage dal Sud del mondo, Masto lo potevamo ascoltare regolarmente grazie ai GR di Radio Popolare. [...]

27 Aprile 2020|tag = , |

L’ultima frontiera, in un libro di p. Mauro Armanino

P. Mauro Armanino ha tradotto e raccolto in un volume i contributi settimanali che i nostri lettori leggono regolarmente nel suo blog, ospitato dal nostro sito. Vi proponiamo alcuni brani dell'introduzione del libro. È col passare del tempo e dei miei vari "vagabondaggi" che ho imparato cosa è un confine. Pareti, filo spinato, carta, sguardi, parole, culture, lingue e religioni possono essere trasformati in una barriera insormontabile o in una [...]

27 Febbraio 2020|

Il diario di missione di p. Francesco Borghero

P. Renzo Mandirola presenta il diario personale di p. Francesco Borghero, primo missionario italiano della SMA, e fondatore delle chiese del Benin e della Nigeria. Gli ultimi mesi del 1864 furono molto impegnativi per padre Borghero. Era necessario costruire la seconda missione stabile del suo Vicariato, risolvere a questo scopo tutte le questioni relative al terreno e ai suoi confini, e ridistribuire i sacerdoti nelle due missioni, a seguito della [...]

18 Gennaio 2020|

Frantz Fanon, verso una psicologia degli oppressi

Frantz Fanon nacque il 20 luglio 1925 à Fort-De-France, in Martinica. I suoi genitori appartenevano a quella che un tempo si sarebbe definita “piccola borghesia” o classe media. La sua era una famiglia le cui radici discendono dall’Africa, terra da cui i suoi avi furono portati via come schiavi – come accede ad altri milioni di africani – per essere “usati” come manodopera a basso costo nel Nuovo Mondo. Ma [...]

18 Dicembre 2019|tag = , , , |

Il nano che diventò il pioniere dell’abolizione della schiavitù

Benjamin Lay, deriso perché affetto da nanismo, guidò gli abolizionisti nel Settecento. Ce ne parla il suo biografo nell’intervista di Viviana Mazza. Nel saggio “Il piantagrane”, Marcus Rediker, professore di Storia dell’Atlantico all’Università di Pittsburgh, racconta le origini della lotta per l’abolizione della schiavitù negli Stati Uniti attraverso la figura poco nota di Benjamin Lay. Nano inglese di fede quacchera, emigrò nel Nuovo Mondo e visse in una grotta nei [...]

11 Settembre 2019|tag = , |

Addio a Toni Morrison, afro-americana e Nobel per la Letteratura

È morta Toni Morrison, premio Nobel per la Letteratura nel 1993 e vincitrice anche del premio americano Pulitzer per la narrativa con Beloved nel 1988. Aveva 88 anni. Il suo vero nome era Chloe Anthony Wofford ed era nata in Ohio nel 1931. I suoi genitori erano originari dall’Alabama, ma erano emigrati in uno Stato del nord con la speranza di sfuggire al razzismo, a quel tempo dominante tra i [...]

8 Agosto 2019|

Barracoon, la vita dell’ultimo schiavo d’America

Kossula, rinominato Cudjo Lewis, è un africano che faceva parte del carico di Clotilda, una nave negriera, l’ultima a percorre nel 1859 il viaggio dal Golfo di Guinea al porto di Mobile in Alabama, commerciando persone: 116 uomini e donne e 70 giorni di traversata. Un viaggio fuorilegge perché già nel 1807 la legislazione Usa dichiara illegale il traffico degli schiavi. È l’antropologa e scrittrice afroamericana Zora Neale Hurston (1891-1960) [...]

25 Maggio 2019|tag = , , |