Le contraddzioni dello Zimbabwe nei romanzi di Tsitsi Dangarembga

Recentemente la scrittrice Tsitsi Dangarembga ha fatto parlare di sé. Con altri attivisti è stata infatti imprigionata nelle carceri di Harare, capitale dello Zimbabwe, per la sua opposizione al regime. Da sempre è molto forte il suo attivismo politico per la difesa dei diritti umani. Nata nel 1956 a Mutoko, nel Mashonaland, provincia orientale dello Zimbabwe, dopo [...]

2020-11-28T22:25:20+01:0028 Novembre 2020|Categorie: Biblioteca Africana|

Dal Senegal della decolonizzazione, Mariama Bâ: la “missione sacra” di una scrittrice

Spesso in spiaggia, o all'uscita di qualche libreria, ci viene proposto l'acquisto di libri da parte di giovani senegalesi. Tra i molti titoli non esattamente di pregio, ho trovato invece due traduzioni di una grandissima scrittrice senegalese. Importante per molti aspetti. Vediamo quali. Mariama Bâ, nasce nel 1929 a Dakar e frequenta l' Ecole Normale [...]

2020-11-21T19:29:49+01:0021 Novembre 2020|Categorie: Biblioteca Africana|

Perché le risorse naturali dell’Africa portano solo povertà? La risposta in libro

L’Africa possiede il 30% delle risorse naturali mondiali, il 14% della popolazione globale, ma il 43% dei poveri del pianeta. Ieri saccheggiata dalle potenze coloniali, oggi spogliata da grandi aziende occidentali con un fatturato superiore al Pil di una nazione europea, dai nuovi entrati cinesi e dai fondi sovrani arabi. Una rapina quotidiana resa possibile [...]

2020-11-17T17:47:34+01:0017 Novembre 2020|Categorie: Biblioteca Africana, GPIC|

Aminata Sow Fall: denuncia della piccola borghesia urbana del Senegal

Scrittrice senegalese di Saint Lous, Aminata Sow Fall si laurea in letteratura francese alla Sorbona di Parigi e nel 1963 ritorna in Senegal dove si dedica all’insegnamento. Inizia a scrivere per l’editrice di Dakar Nouvelles Editions Africaines e nel 1985 diventa Presidente dell’Associazione degli scrittori senegalesi, prima donna a coprire questo inacarico. Vive a Dakar [...]

2020-11-13T10:29:41+01:0012 Novembre 2020|Categorie: Biblioteca Africana|

Negretta, un romanzo di M. Umuhoza per resistere e per non sparire nell’indifferenza

Un libro che racconta, con ironia e ritmo, la costruzione della propria identità italo-rwandese in una Bergamo profondamente razzista, ferma e arroccata nei pregiudizi. Nanirazzismi, come li definirebbe l'intellettuale camerunense Achille Mbembe. Piccoli razzismi quotidiani, a partire dal titolo, Negretta. Quasi un diminutivo che tuttavia indica distanza, discriminazione, superiorità. Il linguaggio che usiamo non è [...]

2020-11-07T17:16:16+01:007 Novembre 2020|Categorie: Biblioteca Africana, Migrazioni|