L’obbedienza, nel Sahel, non è più una virtù

Don Lorenzo Milani l’aveva scritto in una lettera ai cappellani militari. Che l’obbedienza, da tempo, non sia una virtù potrebbe sembrare scontato. Da noi e nel nostro piccolo, nel Sahel, questo lo mettiamo in pratica. Disobbediamo ai comandamenti rivelati dell’economia e crediamo invece nella polvere che, coltivata con perizia, prova a inceppare il meccanismo neocoloniale. [...]

2018-04-14T09:56:54+00:00 14 aprile 2018|Categories: Blog p. Mauro|

La fabbrica degli ostaggi nel Sahel

Adesso nel Sahel gli ostaggi sono loro. Usati con perizia e poi immessi sul mercato, i migranti hanno sostituito ostaggi ben più importanti e famosi di loro. La fabbrica degli ostaggi non è nuova. Nel Sahel aveva funzionato bene per anni. Tecnici di multinazionali, turisti, antropologi, contrabbandieri e passeurs. Ad ognuno il suo ostaggio e [...]

2018-04-04T10:11:29+00:00 30 marzo 2018|Categories: Blog p. Mauro|

Migranti DOC nel Sahel

Possiedono il codice a barre come per le mercanzie. Anche i migranti sono schedati, anzi “sbarrati’, per facilitare le transazioni umanitarie. Migranti, appunto, DOC, di Origine Controllata tramite una scheda di plastica con le barre. Ciò per meglio servire, identificare, controllare, schedare e, a tempo opportuno, eliminare i candidati alla migrazione dal suolo (sacralizzato) dell’Europa [...]

2018-04-04T10:11:32+00:00 15 marzo 2018|Categories: Blog p. Mauro|

La rabbia del vento: dall’uranio al Sahel

A Arlit la gente beve l’acqua radioattiva. Il titolo dell’articolo su Le Monde non fa che confermare quanto denunciato a suo tempo dalla società civile locale. La ditta francese Areva da oltre quarant’anni estrae l’uranio in questa zona al confine con l’Algeria. La regista nigerina Amina Weira, intervistata dal giornale francese, è nata e ha [...]

2018-04-04T10:11:33+00:00 3 marzo 2018|Categories: Blog p. Mauro|

Crimini di pace esportati nel Sahel

Si contano a centinaia le morti chiamate bianche solo perché non sono rivendicate. Fanno vergogna a chi le pedina e conta.  Eppure si tratta di crimini di pace, come aveva affermato Franco Basaglia nell’omonimo libro che denunciava la pazzia da esclusione. I crimini di pace sono il frutto del sistema violento e perverso che li [...]

2018-04-04T10:11:35+00:00 18 febbraio 2018|Categories: Blog p. Mauro|