Pratiche per una guerra senza fine nel Sahel

Ad ognuno la sua parte. Voi ci mettete le armi, i ‘Mirage’, i droni e le ditte per garantire la sicurezza dei regimi e noi ci mettiamo le guerre. Così anche il Sahel gioca un ruolo non trascurabile nell’economia-mondo che tutto misura in Prodotto Interno Lordo. I gruppi armati che continuano ad aumentare, fare e [...]

2019-02-16T10:12:56+00:00 16 febbraio 2019|Categories: Blog p. Mauro|

Il tempo del Sahel e quello degli altri

Sarebbe impensabile altrove. Nel Sahel il tempo passa e nessuno ci fa caso. Non siamo lontani dal quinto mese dal rapimento di Pierluigi Maccalli, uno degli ultimi occidentali a sparire nella sabbia del Sahel. Prima e dopo di lui altre persone sono state prese ostaggio da ignoti e portate dove non si sa. Il nostro [...]

2019-02-04T09:35:06+00:00 4 febbraio 2019|Categories: Blog p. Mauro|

Conte-stare la narrazione occidentale del Sahel

Ha soggiornato 24 ore a Niamey e poi è partito per N’Djamena, la capitale del Ciad. Prima di Conteerano già passati da queste parti Paolo Gentiloni, Federica Mogherini, Angela Merkel, Emmanuel Macron e molti alti funzionari dell’Occidente. Il primo ministro Conte ha confermato, nel breve e inoffensivo soggiorno a Niamey, la narrazione che, senza colpo [...]

2019-01-19T10:10:26+00:00 19 gennaio 2019|Categories: Blog p. Mauro|Tags: |

Al Dio sconosciuto. Il Fuoco e i Migranti Perduti

“Oggi farò una rivoluzione da solo. Benvenuti coloro che mi seguiranno. Mi immolerò nel fuoco. Se qualcuno troverà lavoro allora il mio gesto non sarà stato inutile. Da otto anni ci hanno fatto promesse menzognere. Io non appartengo a nessun partito politico. Voi dimenticate i senza lavoro e assumete chi già possiede il necessario. Qui [...]

2019-01-05T22:35:47+00:00 6 gennaio 2019|Categories: Blog p. Mauro|

Un Natale da ostaggio. Padre Maccalli nel presepe del Sahel

Era lui, Pierluigi Maccalli, che aveva insistito perché lo raggiungessi nel Niger. Mi diceva che mi sarei trovato bene e che, interessato al servizio dei migranti, lì avrei trovato pane per i miei denti. Aveva avuto ragione. Dal mio arrivo a Niamey, nell’aprile del 2011 il Niger è passato alla ribalta proprio grazie ai migranti. [...]

2018-12-30T09:58:34+00:00 30 dicembre 2018|Categories: Blog p. Mauro|