Silenzi di sabbia nel Sahel: un mese di prigionia per padre Gigi

L’eternità si misura con la sabbia. Proprio come i giorni, le settimane, i mesi e gli anni che di sabbia sono fatti. La sabbia del Sahel questo l’ha sempre saputo. L’eternità è un misto di sabbia, di cielo e di polvere. Solo conta il presente che si industria a inventare il passato e poi si [...]

2018-10-12T07:28:35+00:00 12 ottobre 2018|Categories: Blog p. Mauro|

Il numero che avete chiamato non è disponibile. Moov nel Sahel

Una voce di donna risponde esattamente così. Dopo aver composto il numero dell’amico p. Gigi, ostaggio, la voce di donna aggiunge che la chiamata sarà notificata. È dal passato lunedì 17 settembre alle 22 ora locale che si ripete la stessa risposta automatica femminile. Si tratta della compagnia telefonica Moov, attiva, assieme ad altre nel [...]

2018-09-29T11:44:20+00:00 30 settembre 2018|Categories: Blog p. Mauro|Tags: , , |

Assenze di sabbia nel Sahel

La città di sabbia non ha un nome proprio. I nomi degli scomparsi della città sono scritti sulle pareti di sabbia. Li custodisce in silenzio dopo qualche settimana passata nel vento. Tornano indietro per nostalgia e di norma nei giorni di festa. Lunghe carovane colorate di polvere, camion perduti nella tempesta, velieri in cerca di [...]

2018-09-22T11:42:52+00:00 22 settembre 2018|Categories: Blog p. Mauro|

Viaggi disperati. Tra la città sommersa e quella di sabbia

Il recente rapporto delle Nazioni Unite per i Rifugiati porta questo titolo. Da gennaio a luglio di quest’anno c’è un morto affogato ogni 18 partenti. Sono stime che aggiungono oltre 1.600 unità alla “città sommersa”, nel frattempo cresciuta . Morti ri-voltati all’Africa che li ha abbandonati  al loro destino. Poi rivolti all’altro mondo che pensavano [...]

2018-09-08T11:41:37+00:00 8 settembre 2018|Categories: Blog p. Mauro|

John, una vita senza terra

Suo padre somalo si era rifugiato negli Stati Uniti. John è nato, da madre americana, il primo giorno del mese di gennaio del 1989. All’ètà di cinque anni accompagna suo padre, commerciante, in Costa d’Avorio. Rimane nel Paese fino alla morte di suo padre, ucciso durante la crisi che ha seguito le elezioni presidenziali del [...]

2018-08-24T22:00:58+00:00 24 agosto 2018|Categories: Blog p. Mauro|