In Niger mendicanti si può diventare. La lettera di p. Mauro Armanino

“I genitori che, in cambio di un po’ di soldi, affittavano, o vendevano, i loro figli, normalmente per un periodo di tre anni, a dei personaggi, i cosiddetti ‘padroni’, che si industriavano per portarli nelle grandi città e maggiormente in Francia ed Inghilterra dove li obbligavano ai mestieri più umili e duri: lustrascarpe, venditori per [...]

2022-06-11T09:56:30+02:0015 Giugno 2022|Categorie: Blog p. Mauro|

“Padre Nostro e Pane NOSTRO”. La lettera di p. Mauro Armanino

Dovrebbero andare assieme! Padre e pane, pane e Padre sono  inseparabili! In realtà la ‘malattia’ che uccide di più nel mondo è quella della FAME! Ogni giorno sono circa 25 mila le persone, SOPRATTUTTO BAMBINI E BAMBINE che muoiono per mancanza di cibo…, in media una ogni 5 secondi…! L’Africa sub sahariana è tra le [...]

2022-05-12T18:26:58+02:0016 Maggio 2022|Categorie: Blog p. Mauro|

Un primo maggio di sabbia. Il blog di p. Mauro Armanino

L’afferma l’ improbabile articolo primo della Costituzione della Repubblica italiana. Una Repubblica democratica fondata sul lavoro e dove la sovranità appartiene al popolo che la esercita nelle forme e nei limiti della costituzione. Il primo maggio, fossero davvero così le cose, dovrebbe coincidere con la festa dela Repubblica. Basare l’identità di una Repubblica sul lavoro [...]

2022-04-29T21:57:07+02:002 Maggio 2022|Categorie: Blog p. Mauro|

Quando cominciò il mondo nuovo. La lettera di p. Mauro Armanino dal Niger

Era un giorno feriale per nulla differente dagli altri giorni. Solo indizio, un vento leggero dall’est che sembrava avesse premura di arrivare da qualche parte. Assieme a lui gruppi di bambini con in mano un ramoscello di una pianta mai vista prima che agitavano festanti. Si tenevano l’un l’altro la mano e cantavano una lingua [...]

2022-04-17T22:16:14+02:0020 Aprile 2022|Categorie: Blog p. Mauro|

L’armistizio senza fine di Christian. Rifugiato e migrante di circostanza

Christian è partito stamane alla volta di Monrovia, Liberia. L’ultima volta era scappato nel 2013 a causa di una guerra chiamata ‘Ebola’, malattia che ha contagiato e ucciso migliaia di persone a cominciare dalla confinante Sierra Leone. All’età di vent’anni, a causa della guerra civile nel suo Paese nel 1996, era fuggito in Costa d’Avorio [...]

2022-03-26T21:07:29+01:0030 Marzo 2022|Categorie: Blog p. Mauro|