ReSignifications. E se il Mediterraneo fosse già nero?

In queste giornate scandite dalla vicenda della nave Acquarius, obbligata a spostarsi sino a Valencia, in Spagna, per attraccare in un porto sicuro e accogliente, si ritorna a parlare ancora una volta di migranti e di politiche europee legate all’immigrazione. Di fronte a uno scenario politico in cui prevalgono ancora egoismi, nazionalismi e chiusure mentali, [...]

2018-06-21T22:34:26+00:00 15 giugno 2018|Categories: Appuntamenti, Arte, Migrazioni|Tags: , , , |

La parabola del contadino

Vi proponiamo una poesia di Anrifath Akplogan, giovane beninese cresciuta in Italia, con la quale ha vinto la 27sima edizione del Premio Internazionale “Giovani e poesia” di Triuggio Rammento una storia che i vecchi amavan raccontare… Sentendo ormai prossima la morte, senza una fonte ma conscio che lavorare è assumersi la pena, un contadino chiamò [...]

2018-06-21T22:41:05+00:00 8 giugno 2018|Categories: Cultura, Migrazioni|

Anche migranti donne nella trappola del caporalato

Stefania Prandi (nella foto sotto) è una giornalista di genere, attenta alle ferite che le donne da secoli portano addosso. Ha appena pubblicato il libro Oro rosso. Fragole, pomodori, molestie e sfruttamento nel Mediterraneo (Edizioni Settenove, Cagli - Pesaro Urbino). Si tratta della sua inchiesta sullo sfruttamento delle migranti braccianti, condotta in Italia, Spagna e [...]

2018-06-02T11:12:24+00:00 30 maggio 2018|Categories: Libri, Migrazioni|

In due poesie gli ultimi giorni di Tesfalidet

Tesfalidet Tesfom è il nome inciso su una tomba nel cimitero di Modica, in Sicilia. È il nome di un migrante eritreo, sbarcato nel porto di Pozzallo il 12 marzo, dalla nave Proactiva della ong spagnola Open Arms. Il medico Vincenzo Morello, del Ministero della Salute, che l’ha visitato appena sbarcato ricorda: “Riusciva a malapena [...]

2018-04-12T18:25:05+00:00 12 aprile 2018|Categories: GPIC, Migrazioni|

In Algeria, migranti deportati in Mali

Dall’inizio di quest’anno la condizione dei migranti subsahariani in Algeria si è considerevolmente deteriorata. Nella capitale, Alger, gli arresti di chi non ha un titolo di soggiorno diventano sempre più frequenti, nonostante i migranti cerchino di restare nascosti e di limitare i loro movimenti. Dopo l’arresto, a molti di loro tocca una sorte ben peggiore: [...]

2018-04-12T17:27:48+00:00 27 marzo 2018|Categories: Migrazioni, Società Civile|