Rifugiati e sfollati nel mondo: l’Onu li stima a 71 milioni

Sono i dati del dossier dell’Alto Commissariato dell’Onu per i rifugiati, UNHCR: da 43,3 milioni nel 2009, sono diventati 70,8 milioni nel 2018. Due terzi di loro fuggono da 5 paesi: Siria, Afghanistan, Sud Sudan, Myanmar, Somalia. Ecco qualcuna delle inquietanti cifre del rapporto.

Cresce la popolazione degli sfollati

La popolazione di sfollati forzati nel mondo è aumentata di 2,3 milioni di persone nel 2018. Alla fine dell’anno, quasi 70,8 milioni di persone sono state sfollate con la forza in tutto il mondo a causa di persecuzioni, conflitti, violenze o violazioni dei diritti umani.

Ecco in dettaglio:
– 25,9 milioni di rifugiati (fuggono dal proprio paese)
– 41,3 milioni di sfollati interni (trovano rifugio in un’area del proprio paese)
– 20,4 milioni di rifugiati sotto il mandato dell’UNHCR
– 5,5 milioni di rifugiati palestinesi sotto il mandato dell’UNRWA
– 3,5 milioni di richiedenti asilo
– 13,6 milioni di persone sfollate a causa di conflitti scoppiati nel 2018
– 37.000 persone costrette a fuggire dalle loro case ogni giorno nel 2018
– solo 2,9 milioni di sfollati sono tornati nelle loro aree o paesi di origine nel 2018

Da dove scappano:

Complessivamente, oltre i due terzi (67%) di tutti i rifugiati nel mondo provengono da soli cinque paesi:
– Siria: 6,7 milioni
– Afghanistan: 2.7 milioni
– Sudan del Sud: 2,3 milioni
– Myanmar: 1,1 milioni
– Somalia: 0,9 milioni

Dove scappano

I principali paesi di asilo per i rifugiati erano:
– Turchia: 3,7 milioni
– Pakistan: 1,4 milioni
– Uganda: 1,2 milioni
– Sudan: 1,1 milioni
– Germania: 1,1 milioni

Bambini non accompagnati

Senza la protezione della famiglia, i bambini non accompagnati e separati sono spesso a rischio di sfruttamento e abuso. Alla fine del 2018, circa 138.600 bambini si trovavano in quella situazione. Nel 2018, i dati provvisori hanno indicato che 27.600 bambini non accompagnati o separati hanno chiesto asilo su base individuale in almeno 60 paesi che segnalano questo dato. Come negli anni precedenti, la Germania ha ricevuto la maggior parte delle richieste di asilo da minori non accompagnati e separati con 4.100, sostanzialmente inferiori ai 35.900 nel 2016 e 9.100 nel 2017.

Gli Apolidi

Scoprire quante persone apolidi ci sono, persone senza Stato e cittadinanza, e dove vivere. I dati esistenti ci dicono di circa 3,9 milioni di apolidi ma si stima che il dato reale sia significativamente più elevato. Gli apolidi non sono considerati cittadini ai sensi della legge di alcuno stato. Potrebbero non essere in grado di andare a scuola, consultare un medico, trovare un lavoro, aprire un conto in banca, comprare una casa o persino sposarsi. Inoltre, in genere non vengono conteggiati o registrati come il resto della popolazione, il che significa che i loro bisogni non sono pianificati e la loro esistenza non riconosciuta.

Leggi il rapporto dell’UNHCR

2019-10-09T16:20:57+00:00 15 ottobre 2019|Categories: Attualità|Tags: |