La lunga marcia del popolo Sahrawi verso la libertà

Nell’udienza di mercoledì 8 agosto, papa Francesco ha incontrato una delegazione dei “piccoli ambasciatori di pace”: si tratta di bambini Sahrawi, cioè originari del Sahara Occidentale, che vivono nei campi profughi in Algeria e Mauritania, inviati da alcune famiglie italiane a passare le loro vacanze in Italia. Il Sahara Occidentale è l’ex-colonia spagnola del Rio [...]

2018-08-19T21:38:40+00:00 18 agosto 2018|Categories: Attualità, Società Civile|Tags: , , |

I loschi traffici del legname africano

L’80% dei tagli di alberi in Africa è fatto al di fuori della legge e del controllo degli Stati. Sono cifre dell’istituto inglese di studi internazionali Chatham House. Un altro organismo, Traffic, denuncia dei crimini associati con il traffico del legname: il lavoro e la prostituzione minorile. Il mercato del legname è dominato dalla corruzione e [...]

2018-08-19T12:24:53+00:00 15 agosto 2018|Categories: GPIC, Società Civile|Tags: , , , , |

La corsa per accaparrarsi una terra finita

La Focsiv (Federazione delle Ong cristiane), in collaborazione con Coldiretti ha pubblicato un rapporto sul cosiddetto land grabbing, l’accaparramento delle terre coltivabili nei Paesi del Sud del mondo da parte di multinazionali e governi stranieri. Porta come titolo: “I padroni della Terra. Il Land grabbing”. Vi proponiamo alcuni brani del capitolo introduttivo. Con la globalizzazione, [...]

2018-06-26T22:33:21+00:00 28 giugno 2018|Categories: GPIC, Società Civile|

La chiesa congolese e il nuovo codice minerario

La data del 9 marzo 2018 è entrata nella storia della Repubblica Democratica del Congo. Quel giorno il presidente Joseph Kabila (nella foto), cambiando radicalmente l’atteggiamento fino ad allora assunto dal governo, aveva convocato a Kinshasa i presidenti delle più grandi imprese minerarie che operano nel suo paese. Per sei ore avevano discusso a porte [...]

2018-06-21T23:25:10+00:00 4 aprile 2018|Categories: Attualità, GPIC, Società Civile|

In Algeria, migranti deportati in Mali

Dall’inizio di quest’anno la condizione dei migranti subsahariani in Algeria si è considerevolmente deteriorata. Nella capitale, Alger, gli arresti di chi non ha un titolo di soggiorno diventano sempre più frequenti, nonostante i migranti cerchino di restare nascosti e di limitare i loro movimenti. Dopo l’arresto, a molti di loro tocca una sorte ben peggiore: [...]

2018-04-12T17:27:48+00:00 27 marzo 2018|Categories: Migrazioni, Società Civile|