GPIC_Marzo 2017

logo-gpic

Oltre 20 milioni di persone rischiano di morire di fame tra Yemen, Somalia, Nigeria e Sud Sudan. Albanese: «Sono quattro peccati mortali, prodotti delle enormi distorsioni del tempo presente»

La visita di papa Francesco al World food program, ha acceso i riflettori su un insieme di problemi che toccano tutta l’umanità. Un quadro di luci e ombre in cui la denutrizione assoluta sta regredendo, molti progressi sono stati compiuti, ma ad essere colpiti sono i Paesi poveri e segnati da conflitti e eventi naturali estremi. Il peso della crisi economica. Asia e Africa sub-sahariana fra le aree del mondo più a rischio

Una settimana di incontri e azioni concrete per dare impulso al messaggio dell’enciclica del Papa. Nel frattempo si moltiplicano i conflitti ambientali legati allo sfruttamento delle risorse; il dramma sociale dell’estrazione mineraria, la tutela della biodiversità, il recente disastro marino in Cile e la parola della Chiesa

Allegati:

Appuntamenti segnalati:

Scarica la lettera in formato PDF:

Lettera PDF
2018-04-04T10:11:52+00:00 18 marzo 2017|Categories: GPIC|