Giornata dei Missionari martiri, e altri appuntamenti

Giornata dei Missionari martiri

“Chiamati alla vita” è il tema e lo slogan della prossima Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri che si celebra il 24 marzo.

Il 24 marzo del 1980, mentre celebrava l’Eucarestia, venne ucciso Monsignor Oscar A. Romero Vescovo di San Salvador nel piccolo Stato centroamericano di El Salvador.

La celebrazione annuale di una Giornata di preghiera e digiuno in memoria dei missionari martiri, il 24 marzo, prende ispirazione da quell’evento, sia per fare memoria di quanti lungo i secoli hanno immolato la propria vita proclamando il primato di Cristo e annunciando il Vangelo fino alle estreme conseguenze, sia per ricordare il valore supremo della vita che è dono per tutti.

Fare memoria dei martiri è acquisire una capacità interiore di interpretare la storia oltre la semplice conoscenza.

Per il materiale di animazione della giornata clicca qui

timbuktu

Sabato 24 marzo 2018, ore 16.00, Incontro con Andrea De Georgio sul tema: “Altre Afriche. Racconti di paesi sempre più vicini”

Al Castello De Albertis di Genova, Museo delle Culture del Mondo. L’Africa occidentale è sempre più vicina a noi. Nonostante la comune percezione europea, veicolata soprattutto dalla rappresentazione mediatica di un continente letto ancora oggi attraverso lenti coloniali (una lontana terra di guerre, fame e malattie), questa regione del mondo continua a bussare alle nostre porte. Luoghi archetipo della lontananza come Timbuctu, antica città nel nord Mali, stanno uscendo dalla coltre d’alterità periferica presentandosi sempre più insistentemente come zone limitrofe al nostro mondo, mettendo in crisi dicotomie fino ad ora assodate quali centro-periferia, locale-globale, noi-loro.

Durante la presentazione, moderata dall’architetto Matteo Ferroni, verranno anche proiettate alcune puntate di Odysseus 2.0, una serie di sei video reportage girati nel 2016 sulla principale rotta dei migranti subsahariani diretti in Europa: Senegal, Mali, Burkina Faso, Niger, Libia e Italia (Lampedusa).

festiv-diritti-umani

Dal 20 al 24 marzo: Festival dei diritti umani, al Centro di esposizione “La Triennale” di Milano.

Alcuni eventi che vi segnaliamo:

20/3: Salone d’Onore, ore 14.30, in collaborazione con Università degli Studi di Milano- Scienze umane dell’ambiente, del territorio e del paesaggio e Mani Tese: Ambiente e diritti indigeni: La foresta Mau in Kenya; con Valerio Bini, Stefania Albertazzi, Matteo de Mayda

22/3: Acqua: un bene di tutti, non per pochi. Non sprechiamola e non inquiniamola, nel Teatro dell’Arte e Salone d’Onore, ore 9.30. Dibattito con Mascha Stroobant, Emilio Molinari

23/03, al Teatro dell’Arte e Salone d’Onore, ore 9.30: Un clima di paura. Climate change, società fragili e grandi migrazioni. Dibattito con Caterina Sarfatti, Hindou Oumarou Ibrahim

Mostra Fotogafica: Environmental migrants, The last illusion,  di Alessandro Grassani

Proiezione: The last nomads  di Hamdi Ben Ahmed (Tunisia 2016, 61’), al Teatro dell’Arte,  ore 17.00

23/03, al Salone d’Onore, ore 18.00: Porte chiuse. I migranti climatici e l’Europa, con Cristina Cattaneo, Grammenos Mastrojeni Hindou Oumarou Ibrahim, Antonio Panzei

Il sito del Festival con tutti i dettagli

2018-04-04T10:11:32+00:00 16 marzo 2018|Categories: Appuntamenti|