Mini-Assemblea SMA 2015: il volto della misericordia per la missione “insieme”

La nostra comunità SMA ha vissuto, come ogni anno, un tempo di incontro, preghiera e riflessione, per crescere in quello spirito di famiglia che ci aiuta ad essere annunciatori credibili della Parola. L’incontro si è tenuto presso la casa di Genova quarto, dal 28 giugno al 1 luglio 2015.DSCN0060

Dopo la festa SMA della comunità di Genova, particolarmente vissuta con commozione al momento della celebrazione eucaristica centrata sul ringraziamento a Dio per le nostre suore Nostra Signora degli Apostoli che lasciano la casa provinciale italiana dopo più di 50 anni di presenza, il nostro incontro è iniziato con una giornata di ritiro centrato sul tema della misericordia, partendo dalla bolla di Papa Francesco (Misericordiae vultus) che indice il Giubileo Straordinario della misericordia che avrà inizio l’8 dicembre 2015.

P. Michael Mensah, del Ghana, esperto in Sacra Scrittura, ci ha presentato con passione i testi fondamentali su cui meditare per capire l’importanza e l’attualità di questo attributo caratteristico dell’amore di Dio neiconfronti del suo popolo nel Vecchio e Primo Testamento e di ognuno di noi chiamati a portare l’annuncio a tutti i popoli del Dio “paziente e misericordioso” , del “Dio di misericordia e di grazia” (es. 34,7) che “perdona tutte le tue colpe” (salmo 103), del Dio che si manifesta nella misericordia di Gesù, vero e autentico volto di Dio.

L’annuncio a noi affidato come missionari della Misericordia di Dio per tutti gli uomini non sarà comprensibile senza una nostra trasformazione interiore che manifesti attraverso le nostre persone lo straordinario dono di misericordia che abbiamo ricevuto personalmente e comunitariamente da Dio.

Il ritiro è stato arricchito dalla testimonianza semplice, ma appassionata della comunità “Giovanni XXIII”, fondata da don Oreste Benzi nel 1968, che opera nel mondo dell’emarginazione e della povertà seguendo i principi della condivisione diretta di vita e della rimozione nonviolenta delle cause che provocano ingiustizia ed emarginazione: la fede nel “Dio di misericordia” è alla base delle loro scelte molto impegnative che ci hanno particolarmente impressionato.

Nel condividere il nostro vissuto il giorno successivo ognuno ha potuto raccontare quanto sia ed è stata importante l’aver scoperto questo “volto” di Dio.

P.Luigino Frattin, nostro Provinciale ha dato un resoconto del lavoro del Consiglio Plenario tenuto a Lione (Francia) il mese di giugno di quest’anno.

Il quarto giorno è stato dedicato alla riflessione sull’animazione missionaria.

Ogni comunità e ogni singolo padre ha potuto condividere ciò che è o non è stato fatto, le difficoltà incontrate e delle prospettive possibili per l’avvenire.

Una comunità interamente dedicata a questa attività è quella di Feriole (PD), punto di riferimento anche per scelte condivise per l’animazione della comunità SMA e NSA circa un tema particolare sul quale centrare tutta la nostra riflessione e le nostre scelte di animazione e come casa di riferimento dove indirizzare coloro che volessero passare un tempo di discernimento vocazionale.

La scelta di una parrocchia, Santa Maria di Castello, nel centro storico di Genova dove vivono molti immigrati ed emarginati, affidata dall’arcivescovo di Genova, il card. Angelo Bagnasco, alla SMA e alla comunità NSA, sarà una nuova sfida per la comunità italiana e per quella di Genova in particolare, per trovare altre risorse e altre vie per un’animazione contestuale, vista anche la composizione internazionale delle comunità che lavoreranno insieme.

2018-09-03T22:13:19+00:00 17 luglio 2015|Categories: news sma|