CARLO ZAPPA (1861-1917)

L’ultimo numero di SMA NOTIZIE è stato interamente dedicato al racconto della vita di p. Zappa, primo missionario SMA in Nigeria, di cui quest’anno ricordiamo il  100° anniversario dalla sua morte. Vi riportiamo il testo introduttivo e vi rimandiamo alla lettura della rivista sfogliabile. 

Buona lettura!
La redazione

zappaUn missionario SMA in Nigeria

Il 30 gennaio 1917 moriva ad Asaba, in Nigeria, Mons. Carlo Zappa, Prefetto apostolico della Nigeria occidentale.

Nel centenario della sua morte abbiamo pensato di consacrargli questo numero della nostra rivista.

Zappa, in effetti, è senz’altro dopo P. Borghero, uno dei più importanti missionari della SMA, non solo italiana. Tutti e due sono legati da una stessa data: quando Borghero partiva in Africa, nel 1861, Zappa nasceva.

Dopo una seria formazione nel collegio Villoresi di Monza e nel Seminario SMA di Lione, nel 1885 raggiunge l’Africa, da lui tanto desiderata. Vi resterà trentun anni. Un primato, in un epoca in cui la morte falciava i missionari dopo soli pochi anni di permanenza.

Questa lunga permanenza, unita alle sue tante doti, gli hanno permesso non solo di fondare la Chiesa in quella parte della Nigeria, ma anche di consolidarla, dotandola di un laicato numeroso e ben formato.

Zappa è anche l’uomo che per primo è riuscito a concretizzare un obiettivo fondamentale del fondatore della SMA, quello di impegnarsi per la formazione del clero locale. Mons. de Marion Brésillac aveva messo, infatti, alla base della fondazione SMA anche questo impegno: L’istituto farà ogni sforzo per stabilire un clero locale in tutti i Paesi di cui gli sarà affidata l’evangelizzazione”.

Dando un seguito alla volontà del Fondatore, è alla volontà di P. Zappa, al suo esempio e alle sue cure infatti  che dobbiamo il primo prete africano originario dei territori affidati alla SMA perché vi annunci il vangelo: Paul Emecete.

Il Fondatore aveva Brésillac aveva anche rivolto un altro invito a un immaginario Teofilo, rappresentante di tutti i missionari: “In missione, appena puoi, apri dei seminari. Ma non aspettare di poterlo fare per ordinare dei preti”.

Anche questa parola non è rimasta inascoltata. P. Zappa e i suoi confratelli, pur non avendo ancora un seminario, hanno infatti assicurato loro stessi la formazione intellettuale, spirituale e pastorale di quel giovane che voleva diventare come loro.

Nelle pagine che seguono cercheremo di tratteggiare la figura di P. Zappa nei suoi dati biografici principali e negli elementi più importanti che hanno caratterizzato la sua opera di apostolo del vangelo.

Pur sapendo di farlo in maniera inadeguata, siamo orgogliosi e fieri di poter presentare la figura di questo missionario che ha onorato il nostro Istituto contribuendo in maniera notevole e originale all’evangelizzazione  una parte della Nigeria.

Come scriveva poco tempo fa uno dei nostri confratelli irlandesi, dedito alla storia delle missioni: P. Zappa fu un missionario fuori del comune, anche per quei giorni in cui vi erano molti uomini e donne eccezionali”.

Renzo Mandirola SMA

SMA NOTIZIE n° 136
APPUNTAMENTO:
il 30 Aprile  ripercorreremo i primi passi di questo grande missionario con il pellegrinaggio SMA-NSA sulle orme di P. Zappa (PELE-ZAP), a MILANO. Sono invitati gli amici, famigliari, volontari e tutti coloro che condividono con noi la passione per la missione. Contatta le nostre comunità di Genova e Feriole! 
2018-04-04T10:11:51+00:00 29 marzo 2017|Categories: news sma|